Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
20
Lug
al
 
27
Lug
Adulti
 
Bambini
 
Prenota

Camminata alla Rocca Vecchia: che panorama da lassù!

La vista da lassù è sublime. Si può ammirare il Lago di Garda e il bellissimo golfo sotto i propri piedi. Il grande prato si affaccia sul paese di Garda e c’è una sola espressione che ogni persona fa quando guarda il panorama: WOW!

Di cosa stiamo parlando? Della Rocca Vecchia, uno dei punti panoramici naturali più famosi e incantevoli del nostro lago, nonché una delle mete delle escursioni organizzate al Boffenigo e guidate da Vanessa, la Customer Experience Manager della B-Family

Ho accompagnato una famiglia americana alla Rocca, - racconta Vanessa - siamo partiti dall’Hotel Boffenigo, abbiamo seguito il percorso dei vigneti fino a località Monvei e preso la salita sul viale verso l’Eremo di San Giorgio. Poi abbiamo continuato nel boschetto in direzione la Rocca. Dopo una breve pausa, abbiamo finito il percorso parlando della storia dell’antica fortezza, ben difesa dall’altezza della Rocca. Arrivati in cima la vista ci ha tolto il fiato… che spettacolo! Ai nostri clienti è piaciuta tanto l’escursione e avrebbero prolungato il soggiorno in Hotel incantati dalle bellezze del nostro territorio… ma avevano già prenotato il proseguimento delle loro vacanze a Venezia!


La Rocca di Garda: origini e importanza storica

La Rocca di Garda è un rilievo situato tra Garda e Bardolino, a picco sulle acque dell’omonimo lago, ed è costituita da due sommità principali: la Rocca Vecchia e l’Eremo di San Giorgio. L’incantevole percorso per arrivarci si snoda tra boschi, vigneti, casali e resti archeologici medievali e militari. L’area rientra nella zona SIC: sito di importanza comunitaria. 

L'importanza storica di questo rilievo deriva dal fatto che sulla sommità fu eretta nel V secolo a.C. in epoca longobarda una fortezza (della quale sono rimaste poche tracce in muratura) che ancora oggi dà il nome al rilievo. Inoltre, la Rocca presenta tracce di insediamenti umani sin dall’età del bronzo e qui sono stati rinvenuti manufatti e reperti di carattere militare, religioso e funebre databili in epoca romana. 

Il castello eretto sulla Rocca divenne in pochi anni un baluardo di enorme rilevanza strategica. Ad esso si deve il nome "Garda" (dal germanico antico "Warda" o "Warte" ossia "guardia", "fortezza"), impiegato all’inizio con riferimento alla località e successivamente all'intero lago, in sostituzione del ben più antico nome latino di Benaco. 

Secondo alcune fonti storiche, in questa fortezza tra il 19 aprile e il 26 agosto 951 Berengario II, al tempo re d'Italia, fece imprigionare Adelaide di Borgogna, vedova di Lotario II e futura moglie dell'imperatore Ottone I. Nel 1193 l'imperatore Enrico VI cedette la Rocca di Garda alla Città di Verona per 700 Marche d'argento. La rocca fu infine demolita per motivi ignoti dai suoi stessi difensori all'inizio del XIII secolo, probabilmente durante l'impero di Ottone IV.


I dettagli di questa escursione:

Durata totale: 2 ore e 45 minuti. 
Altitudine massima: 280 metri.
Indice di difficoltà: mediamente difficile.
Tipo di percorso: adatto a persone abituate a camminare in collina e in montagna.
Outfit: abbigliamento comodo per passeggiate.
Attrezzatura tecnica: necessarie scarpe profilate per poter affrontare pavimentazioni lastrate di roccia.

Non perdete l’appuntamento con il prossimo articolo del magazine dedicato alle nostre esperienze #BLocal!
 
 
 
Newsletter
Info e News
 
Iscriviti